Beni confiscati, beni in comune

“I beni in Comune”, giornata conclusiva del Master in Promozione, valorizzazione e riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

L’Università di Napoli Suor Orsola Benincasa dedica l’intera giornata di oggi alla conclusione del Master di 1° livello in Promozione, valorizzazione e riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

Il corso, rientra nell’ambito del progetto della Regione Campania “Sentirsi Campani. Identità, Sicurezza, Inclusione” ed è stato promosso dall’ateneo partenopeo in collaborazione con la Fondazione Pol.i.s., in partenariato con Libera e i consorzi Agrorinasce e S.O.L.E., con il sostegno economico di Fondazione con il Sud.

Il programma della giornata, intitolata “I Beni in Comune”, prevede la consegna dei diplomi a coloro che hanno conseguito il Master, un expo curato dalle organizzazioni impegnate nel campo della confisca, un pranzo con i prodotti provenienti dai terreni confiscati alla camorra e un seminario di approfondimento curato dall’ANCI Campania sulle buone pratiche di riuso e le criticità relative alla gestione dei beni confiscati.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Ci metto la firma

Next Article

Uma estrela tra arte e poesia

Related Posts
Leggi di più

Un fondo per le iniziative degli atenei sulla legalità: “I giovani non sanno chi erano Falcone e Borsellino”

Presentato al Senato il fondo di 1 milione di euro a disposizione delle università italiane per diffondere le cultura delle legalità con seminari ed incontri. La ministra Maria Cristina Messa: "In questo modo rendiamo organiche iniziative che fino ad oggi erano state solo sporadiche e lasciate alla volontà di ogni singolo ateneo".