Sesso tra studenti e prof: in Usa c'è il divieto

Harvard, basta sesso tra studenti e professori. Le Università americane prendono provvedimenti, e mettono nero su bianco il nuovo regolamento che vieta qualsiasi rapporto tra iscritti e insegnanti. La decisione arriva dopo i numerosi scandali a sfondo sessuale che hanno coinvolto numerosi atenei oltreoceano.

Dopo Yale, quindi, anche Harvard ha adottato una misura formale in cui vieta i rapporti sessuali non tra pari. Nessuna anomalia nel prestigioso campus americano, ma la necessità di chiarire una volta per tutte le questione: “Vogliamo ribadire una priorità” – commentano dall’Ateneo. Abbiamo usato questa opportunità per riaffermare le nostre priorità come insegnanti, sottolineare che non consideriamo gli studenti come potenziali partner romantici”, ha spiegato Alison Johnson, insegnante di storia che fa parte del comitato che ha adottato la misura.

Ma la decisione ha provocato parecchio clamore. L’Associazione Nazionale dei Professori Universitari Americani ha diffuso una nota in cui condanna fortemente l’iniziativa, sottolineando come, “dati i rapporti di forza tra insegnante e studente, il consenso del giovane debba ritenersi sospetto, aprendo così la porta ad accuse di molestie sessuali”. Ma con questo divieto formale iscritto nel regolamento, le Università si tutelano anche dal rischio di eventuali ricorsi legali.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'expo degli studenti: a Milano due milioni di giovani

Next Article

Francia, studentesse nude contro il cancro

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".