Barba e baffi per la ricerca contro il cancro: è Movember

movember
Una delle divertenti locandine per pubblicizzare il Movember

I baffi tornano di moda e questa volta fanno anche bene alla salute. Torna Movember, il movimento internazionale che punta a sensibilizzare e informare sulla cura della salute, in particolare quella maschile.

Per partecipare basta semplicemente farsi crescere un bel paio di baffi durante tutto il mese di novembre (la M invece della N nell’iniziale del mese significa proprio “Moustache”, “Baffi”). Più “Mo bro” (letteralrmente “fratelli di baffi”) aderiranno all’iniziativa e maggiori saranno i fondi che la fondazione ad essa legata riuscirà a raccogliere per poi devolverli a specifici progetti di cura e prevenzione di patologie che colpiscono frequentemente gli uomini come il cancro alla prostata o ai testicoli.

Tutte le informazioni le trovate sul sito del movimento o sulla pagina Facebook, dove potrete postare le foto che testimoniano la crescita giornaliera dei vostri mustacchi e ricevere consigli avere baffi folti e in salute.

Un’iniziativa rivolta principalmente agli uomini, ma che chiede l’attivo sostegno delle donne. Anche le ragazze possono diventare “Mo sista” (“Sorelle di baffi”) e divulgare pratiche di prevenzione per patologie che dagli uomini vengono spesso affrontate con troppa reticenza.

Se poi farvi crescere baffi selvaggi non vi basta allora potete aderire al No Shave November, un’altra iniziativa per sensibilizzare alla ricerca sul cancro. In questo caso basterà farsi crescere una folta barba e devolvere all’associazione che gestisce l’iniziativa i soldi generalmente utilizzati per acquistare i materiali necessari alla rasatura.

Un mese di barbe e baffi: un piccolo sacrificio, che ha anche i suoi ritorni in termini di look, per una buonissima causa.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Brutto voto a scuola, addio palystation, studente tenta il suicidio

Next Article

Erasmus +, stanziati 14 miliardi di euro. Si attende il via libera del Consiglio Ue

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".