Arrivata in Italia, la cuffia per la chemio

cuffia-refrigerante

Una cuffia per impedire che la chemioterapia faccia perdere i capelli ai malati: è stata inventata in Gran Bretagna, dal dott. Paxman. In Italia, è stata adottata di recente dall’Ospedale di Carpi e da quello di Avellino.
Si tratta di una cuffia refrigerata che aiuta a mantenere intatta la capigliatura, anche durante la terapia chemioterapica.

Funziona nel 50- 70% dei casi. La cuffia è formata da silicone morbido e da un impianto frigorifero compatto. Se utilizzata prima, dopo e durante il trattamento, contribuisce ad impedire che la radice del bulbo pilifero si atrofizzi parzialmente.

La cuffia Paxman si è rivelata efficace nel proteggere i capelli dagli effetti di farmaci chemioterapici come l’epirubicina, la doxorubicina e il taxol.

AZ

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Pavia, aggressione a studentessa. Minacciato di morte l'amico

Next Article

Segregazione all'università?Posti diversi per maschi e femmine

Related Posts
Leggi di più

Università, Messa: “Episodi concorsi isolati”

"La comunità scientifica è una comunità sana. Ha anticorpia sufficienza per reagire e autoregolarsi, ma deve misurarsi tra le altre cose con una realtà che fatica a trovare il giusto equilibrio tra trazione e innovazione, e a definire cosa caratterizzi il merito in maniera obiettiva, rendendo prossima allo zero l'ineludibile discrezionalità della scelta", parole della ministra Cristina Messa