Arriva l'Erasmus per neoimprenditori

imprenditoriok.jpgL’Europa come la propria terra. Dove viaggiare, soggiornare, ma anche imparare a fare impresa. Nasce con questo spirito l’Erasmus dedicato ai neoimprenditori. Non solo gli studenti, ora a immergersi per sei mesi nella realtà di un Pese dell’Unione Europea saranno quindi anche le piccole e medie imprese appena nate.
La novità arriva direttamente da Bruxelles per decisione della Ue che vuole così favorire un’esperienza all’estero per i giovani imprenditori che potranno così conoscere il mondo dell’impresa anche fuori dai confini nazionali.
Ma in cosa consiste questo nuovo progetto? “Erasmus per giovani imprenditori” permette ai candidati di lavorare nelle sedi di imprese di uno dei 27 Paesi dell’Unione Europea con una borsa di lavoro mensile che va da 1100 euro se si va in Danimarca a 560 euro per chi sceglie la Bulgaria.
Il programma non prevede limiti di età. L’unico vincolo è aver avviato un’attività da non più di 3 anni o anche dimostrare di volerne avviare una. Chi ospita invece deve gestire un’azienda affermata nell’Ue. Le candidature, di entrambi, vanno registrate sul sito www.erasmus-entrepreneurs.eu. Ma affinché lo scambio possa avvenire deve esserci un organismo intermediario. In Italia sono 18 tra regioni, associazioni, piccole e medie industrie e camere di commercio. La Puglia, come abbiamo ricordato alcuni giorni fa, ha già aderito all’iniziativa.
Si prevede che entro il 2009-2010 verranno attivati 870 soggiorni all’estero e a gestire l’intera attività è Eurochambres, l’associazione europea che riunisce una rete di oltre 200 camere di commercio in 45 Paesi e rappresenta 19 milioni di imprese. C’è tempo per candidarsi fino a dicembre 2009.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Federico II e Il Tarì firmano una convenzione

Next Article

INPS, obiettivo 2009 lotta al “sommerso”

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).