Alla Sapienza una conferenza sulle università italiane nei ranking internazionali

classifiche-atenei

A che posto sono le università italiane nell’ambito delle classifiche internazionali? Se ne parlerà a Roma domani, 17 gennaio 2013, presso la facoltà di Lettere e filosofia della Sapienza, dove si terrà una conferenza sul posizionamento delle università italiane nelle graduatorie internazionali, allo scopo di mettere in luce i punti di forza e le debolezze dei nostri atenei per migliorarne la performance.

Le classifiche universitarie internazionali giocano un forte ruolo sulla capacità attrattiva dei singoli atenei, valorizzandone il prestigio e orientando di conseguenza le future scelte dei giovani che si apprestano a iniziare la carriera universitaria.

Dopo i saluti di benvenuto del rettore Luigi Frati, seguiti dall’introduzione d Tiziana Catarci, prorettore per le Infrastrutture e le tecnologie della Sapienza, interverranno Isidro F. Aguillo, dell’istituto di valutazione universitaria Webometrics e Dario Consoli, dell’agenzia internazionale Quacquarelli Simmons – QS.

L’incontro si concluderà con gli interventi di Dario Braga, prorettore alla Ricerca dell’Università di Bologna; Roberto Di Lauro, prorettore alla Ricerca dell’Università di Napoli Federico II; Giancarlo Ruocco, prorettore alla Ricerca della Sapienza.

Per maggiori informazioni contattare Lucia Antonini – referente organizzativo [email protected]

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La non ricerca della Felicità

Next Article

Amsterdam: intossicazione per 230 professori alla cena dell'università

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".