Abbinante (ANG): “Partecipazione è la parola chiave per creare una nuova generazione di giovani europei”

La direttrice dell’Agenzia Nazionale Giovani presenta le attività dell’ente che investe sulla mobilità europea: “Ai giovani dico non abbiate paura di sperimentare”.

“Il mio consiglio ai giovani, soprattutto quelli che stanno per affrontare l’esame di maturità, è quello di fare delle attività che consentano prima di tutto di conoscere se stessi, capire quali sono le proprie attitudini, senza aver paura di non trovare immediatamente la propria strada. E l’Agenzia Nazionale per i Giovani, con le sue tante opportunità di formazione e mobilità, credo che possa rappresentare uno strumento importante che va proprio in questa direzione”. Lucia Abbinante, 32 anni, è la prima donna dopo 13 anni a dirigere l’Agenzia Nazionale per i Giovani, l’ANG, l’ente nato nel 2007 con lo scopo di promuovere la cittadinanza attiva dei giovani. Intervistata dal direttore di CorriereUniv, Mariano Berriola, la dottoressa Abbinante ha illustrato le varie attività e opportunità che oggi offre l’agenzia per formare e preparare quella che lei stessa chiama “la grande generazione di giovani europei”.

L’Agenzia offre ai ragazzi dai 13 ai 30 anni opportunità ed occasioni in tema di mobilità, formazione, educazione, volontariato e scambio. In un mercato del lavoro in continua evoluzione l’acquisizione di competenze non formali attraverso la partecipazione a progetti di scambio, solidarietà o attività di volontariato rende i giovani più spendibili nel mercato del lavoro, migliorando così la loro occupabilità. Di recente la Commissione Europea ha lanciato il nuovo Erasmus+ 2021-2027 e Corpo Europeo di Solidarietà 2021-2027: le scadenze per presentare progetti sono l’11 maggio per il primo programma, 28 maggio per il secondo.

“Oggi l’ANG gestisce principalmente due programmi, l’Erasmus+ per quel che il capitolo gioventù e il Corpo europeo di solidarietà – ha spiegato – Siamo un presidio di misure di politiche per l’attivazione giovanile e per la creazione di una nuova generazione europea inclusiva e solidale. Lo facciamo attraverso la gestione di programmi europei che possono essere rivolti sia ai singoli giovani, che possono anche costituirsi in gruppi informali, ma anche ad associazioni che hanno così la possibilità di proporre progetti di mobilità. Per agevolare questo obiettivo abbiamo lanciato il progetto delle ‘palestre di progettazione‘ che servono proprio ai ragazzi per conoscere e formarsi con quelle competenze che poi saranno fondamentali per poter progettare appunto la loro proposta”.

Lucia Abbinante, direttrice dell’Agenzia Nazionale per i Giovani

Un appello quindi alla partecipazione che l’ANG porta avanti anche con un altro strumento: quello degli ambasciatori della mobilità e dello scambio, ovvero attraverso il coinvolgimento di giovani che “già hanno vissuto un’esperienza di scambio europeo e che – ricorda la direttrice Abbinante – hanno il compito di andare sui territori per sensibilizzare proprio i giovani ad intraprendere il loro stesso percorso”.

Un invito alla partecipazione che è un po’ anche nel dna della sua direttrice che durante l’intervista ha ricordato la sua esperienza con Radio Kreattiva, una web radio nata a Bari con lo scopo di coinvolgere i più giovani che altrimenti avrebbero intrapreso strade pericolose gestite dalla criminalità organizzata. “Credo che sia uno dei compiti che dovrebbe avere anche la scuola quello di provare a coinvolgere con più attenzione i giovani nei processi partecipativi – ha aggiunto – magari unendo il formale all’informale, esperienze e didattica”. D’altronde è proprio maturando esperienze, ritagliandosi del tempo per sperimentare, che le nuove generazioni potranno capire quale strada prendere e come costruire il proprio futuro. “Anche per me è stato così – ha concluso la direttrice Abbinante – volevo fare la giornalista ma poi ho capito che non mi bastava soltanto raccontare il cambiamento, volevo attuarlo”.  

Per conoscere tutte le opportunità dell’Agenzia Nazionale per i Giovani basta collegarsi al sito www.agenziagiovani.it, oppure seguire le pagina Facebook e Instagram, il profilo Twitter e il neonato canale Telegram.  

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Italo studente modello, due lauree oltre gli 80 anni: "Un grande esempio per i giovani"

Next Article

Vince 3 milioni in 20 giorni grattando due biglietti al bar. Lo strano caso dell'uomo più fortunato d'Italia

Related Posts
Leggi di più

Elezioni, flash mob studenti per il voto fuori sede

"Siamo tre milioni ad averne dirittio". Madia (Pd): "Ragionevole entro la legislatura, nessuna forza politica ha messo veto». Il dem Viscomi: "Si inizi a sperimentare in piccoli comuni". Anghelè (The Good Lobby): "Più soluzioni possibili"