A Salerno uno spettacolo teatrale per la sicurezza sul lavoro

“Giorni Rubati” è lo spettacolo teatrale promosso dall’INAIL provinciale di Salerno per la sensibilizzazione sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro. Lo spettacolo si terrà presso il teatro dell’ateneo salernitano il 25 ottobre alle ore 11.

Giorni Rubati” è lo spettacolo teatrale promosso dall’INAIL provinciale di Salerno per la sensibilizzazione sui temi della sicurezza sui luoghi di lavoro. Lo spettacolo si terrà presso il teatro dell’ateneo salernitano il 25 ottobre alle ore 11.

Tra le attività istituzionali dell’INAIL, Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, rientra quella della diffusione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro. L’opera di sensibilizzazione già rivolta al mondo della scuola, alle istituzioni locali, al mondo delle imprese ed ai lavoratori, non può non coinvolgere anche il mondo accademico, in quanto fucina di datori di lavoro e lavoratori, che devono essere portatori di una valida coscienza civile.

Da qui nasce l’idea di ospitare, presso il teatro dell’Ateneo, una rappresentazione teatrale in prosa e musica, tratta da una storia realmente accaduta. Il protagonista è infatti un giovane operaio sardo che nel 2006, a soli 37 anni, è rimasto vittima di un gravissimo infortunio sul lavoro.

Lo spettacolo in questione è stato insignito della Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ed è reduce da un tour in varie città d’Italia, dove ha ottenuto un riscontro unanime di critica e pubblico.

La partecipazione all’evento è gratuita, ma a causa dei posti limitati, è subordinata alla compilazione del Form di registrazione

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Jennifer Aniston invita al matrimonio la sua ex suocera, la mamma di Brad Pitt

Next Article

Svolta storica per Cuba, dopo 50 anni stop al permesso per lasciare l'isola

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".